CAAFFiscoHome Page
PREMI DI RISULTATO

Innalzato da 2.000 euro a 3.000 euro il limite dei premi di risultato percepiti da dipendenti del settore privato che possono essere tassati con un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali pari al 10%. Il limite è innalzato a 4.000 euro se l’azienda coinvolge pariteticamente i lavoratori nell’organizzazione del lavoro.

SPESE DI ISTRUZIONE

Elevato da euro 564 a euro 717 per alunno o studente, l’importo annuo delle spese per la frequenza di scuole dell’infanzia del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione, su cui beneficiare della detrazione del 19%.

LOCAZIONI BREVI

A decorrere dal 1° giugno 2017 i redditi dei contratti di locazione non superiori a 30 giorni, che sono stati conclusi con l’intervento di soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare, anche attraverso la gestione di portali on-line, sono assoggettati ad una ritenuta del 21% se tali soggetti intervengono nel pagamento o incassano i corrispettivi derivanti dai contratti di locazione breve.

SPESE SOSTENUTE DAGLI STUDENTI UNIVERSITARI

A decorrere dall’anno d’imposta 2016 è possibile fruire della deduzione nel limite del 20% del reddito complessivo delle erogazioni liberali e delle donazioni non superiori a euro 100.000, a favore di trust o fondi speciali che operano nel settore della beneficienza.

INTERVENTI DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO, RISPARMIO ENERGETICO, SPESE PER ACQUISTO MOBILI ED ELETT RODOMESTICI

Sono state prorogate per il 2017 le detrazioni:

  • del 50% per le spese sugli interventi di recupero del patrimonio edilizio;
  • del 50% per le spese sostenute per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore ad A+ finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione per un importo non superiore a 10.000 euro;
  • del 65% per le spese relative agli interventi finalizzati al risparmio energetico degli edifici. Per le spese sostenute dal 1° gennaio 2017 sono previste percentuali di detrazione più ampie (70% o 75%) per alcune tipologie di spese per interventi di riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali;
  • del 65% per le spese in interventi per l’adozione di misure antisismiche in zone ad alta pericolosità. Per le spese sostenute dal 1° gennaio 2017 sono previste percentuali di detrazione più ampie per gli interventi che comportano una riduzione della classe di rischio (70% o 80% elevata a 75% o 85% per gli interventi realizzati su parti comuni di edifici condominiali).
SPESE SANITARIE

Limitatamente agli anni 2017 e 2018 sono detraibili le spese sostenute per l’acquisto di alimenti a fini medici speciali, inseriti nella sezione A1 del Registro nazionale di cui all’art . 7 del Decreto del Ministro della sanità 8 giugno 2001, con esclusione di quelli destinati ai lattanti.

IVA PAGATA NEL 2017 PER L’ACQUISTO DI ABITAZIONI DI CLASSE ENERGETICA A E B

Prorogata per il 2017 la detrazione del 50% dell’IVA pagata nel 2017 da coloro che nel 2016 o nel 2017 hanno acquistato un’abitazione di classe energetica A o B. La detrazione è ripartita in 10 quote annuali